Marzo 5, 2020 Andrea Veramonti

Come realizzare una social media strategy

I media digitali sono sempre più social. Nello spazio delle conversazioni, il flusso ininterrotto di articoli, commenti, post è diventato ormai un elemento convenzionale della comunicazione odierna. Quello che fa la differenza, oggi, in termini di efficacia è la progettazione di un format. Il concetto di formato, di per sé, implica una riconsiderazione della strategia di progettazione e pubblicazione dei contenuti. Da questo punto di vista, uno dei fattori da tenere a mente è l’importanza di creare una convergenza tra comunicazione aziendale e modelli dell’entertainment.

Un altro aspetto da considerare è la strategia. Un’azione, affinché possa dare risultati tangibili, deve potersi esprimere in un tempo medio-lungo, dare tempo alle idee di maturare e liberare il loro potenziale. Deve poter affidarsi a un planning strutturato composto da contenuti per piattaforme e canali diversi, magari cercando di lavorare con un approccio più mirato e orientato all’ibridazione di media, linguaggi e tecniche di produzione.

La social media strategy che abbiamo in mente si ispira alle tecniche di crescita digitale (growth hacking) di cui oggi si parla molto e comprende:

C’è l’elemento tecnico, che ha un valore imprescindibile. Una volta definito il “tipo” di contenuti e di format, si lavora alla fase di creatività e design. A partire dalla scrittura fino al copywriting, dalle tecniche di visualizzazione e graphic design alla realizzazione di contenuti (testi, immagini, video, animazioni, grafiche). L’idea è che un social media strategist sia in grado di conoscere e gestire gli strumenti più attuali di digital publishing e allo stesso tempo coordinare un piano produzione complesso. Oggi, chi lavora sui social deve saper definire un concept e svilupparlo su tutte le piattaforme che permettono di coinvolgere l’audience in modo diretto e attivo.

L’ultimo punto, per la corretta configurazione di una strategia social che coinvolge i media digitali, è quell’elemento che porta un social strategist ad assomigliare sempre più a una competenza trasversale in grado di selezionare i migliori strumenti per generare valore e crescita. In questo senso, un’attività di social media ha forza nella misura in cui garantisce impatto ed efficacia. Un approccio orientato ai dati, quindi, che può offrire basi solide dalle quali partire per progettare le proprie azioni nel modo più intelligente e pratico.

  • Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact

Contatta il nostro team

Vi invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni
su uno qualsiasi dei nostri prodotti o servizi.

Parlaci della tua azienda

Lavoriamo in modo flessibile. Costruiamo il brief assieme al nostro interlocutore con sessioni di co-design e tavole rotonde.

Definiamo l'idea

Organizziamo attività di design thinking e di progettazione collaborativa per mettere a fuoco il concept e la content strategy.

Sviluppiamo il contenuto

Scegliamo lo strumento più adeguato per lo sviluppo. Valorizziamo contenuti usando i media al massimo del potenziale.

Contact